UN BLOG IN PIÙ NELLA RETE

Il blog di Neve Valenti – Reloaded

Posts Tagged ‘Facebook

Io, tutta nuda

with 16 comments

Io, tutta nuda

Io, tutta nuda

Sono sola. Mezza nuda in giro per casa, mi scatto fotografie storte con il cellulare, poi le taglio e le modifico rozzamente con Microsoft Paint e le pubblico in una qualche web community d’arte, dove ho una paginetta in cui il mio profilo è un mezzo nome con una foto che ritrae un’ombra, dei capelli, un’unghia laccata, tacchi da 12.
Subito la mia pagina si riempie di ometti che sbavano e mi dicono che sono una grande artista e non importa se le foto sono tremende, a loro basta la coscia, la natica, la lingerie. Loro sono esperti, è da lì che capiscono subito se una è artista o no.
E cominciano a scrivere di immagini misteriose, piene di sensualità, immagini che celebrano la vita attraverso il gesto sacro che la genera. Qualcuno è meno fantasioso e elogia semplicemente la tonicità delle cosce.
Per loro è come quando girano per i siti porno, anzi, è molto meglio dei siti porno. Almeno qui da me, dietro alla foto storta delle cosce, quando scrivono un complimento poi c’è qualcuno che dice ‘grazie’.
Ma sono loro che dovrebbero ringraziarmi.
Dietro a quelle foto storte poteva esserci un secchione grasso e pieno di brufoli in vena di scherzi cretini ma che non riesce a smettere di farsi chiamare Giulia, Claudia, Saby, perché in fondo tutto questo lo eccita.
Mai tanta gente si era interessata a lui, mai nessuno gli aveva mai parlato così.

Written by nevevalenti

16 marzo 2009 at 10:04 am

Who watches the Watchmen?

with 3 comments

In Italia abbiamo sempre una soluzione per ogni problema: affidarlo a professionisti in altre materie che creino presto altri guai fino a sovrastare il problema originale, e il gioco è fatto.
Il Ministro Maroni non ha neanche finito di annunciare l’ennesima trovata, le ronde di volontari per la sicurezza, che già vediamo i partiti creare ognuno la propria squadra di volenterosi eroi e già assistiamo ai loro litigi per le strade, come è successo a Padova. Per non parlare del fatto di Rieti, dove gli ardimentosi eroi si sono lanciati all’inseguimento di un’auto della Squadra Mobile.
Se qualcuno osa dire che i volontari sono degli inesperti totali, subito si propongono corsi tenuti da poliziotti in pensione per addestrarli. Buon per i poliziotti in pensione, ma come faranno in una settimana a istruire gli aspiranti eroi su quanto hanno imparato da una vita?
Ma noi italiani siamo fatti come siamo fatti e nessuno ferma l’escalation di follia collettiva: siamo partiti una settimana fa con le ronde che dovevano girare assolutamente disarmate e oggi già è loro permesso di portare con sé il cane.
Questi sono solo alcuni articoli che disegnano la nuova mania italiana dopo Facebook, ma sono solo una goccia nel mare, visto che nelle città italiane sta accadendo di tutto:
http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/RONDE-SAP-AL-VIA-LOTTIZZAZIONE-PARTITI-E-NOI-BADANTI/news-dettaglio/3577389
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/167405/
http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=3.0.3067227430
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=332792
http://www.ilgiornaledirieti.it/leggi_articolo_f1.asp?id_news=12507

Io avrei una sola domanda, semplice semplice, alla quale sarebbe carino che qualcuno dia una risposta prima che accada il solito irreparabile.
Se chi ci governa è, come dice, preoccupato per la nostra sicurezza, per quale motivo taglia i fondi destinati alle Forze dell’Ordine e permette che per le strade vadano a vigilare ronde di cittadini inesperti, stressati e esaltati?
Adesso le Forze dell’Ordine, quelle vere, senza attrezzature, mal pagate e oggetto di tagli all’organico da tempi immoti, oltre che al crimine dovranno anche badare a loro.

Who watches the Watchmen?

Who watches the Watchmen?

Written by nevevalenti

4 marzo 2009 at 5:52 pm