UN BLOG IN PIÙ NELLA RETE

Il blog di Neve Valenti – Reloaded

Alla fine dell’Italia un bacio fa rumore

with 3 comments

‘Noi, mi dispiace dirlo, ma con questo tipo di dirigenti non vinceremo mai!’
(Nanni Moretti, 2 Febbraio 2002)

\'Noi, mi dispiace dirlo, ma con questo tipo di dirigenti non vinceremo mai!\' (Nanni Moretti, 2 Febbraio 2002)

Umberto Bossi, qualche giorno fa: ‘Se tutti i ministri del governo fossero della Lega, tutti i problemi dell’Italia sarebbero risolti entro due mesi. La Lega è garanzia di libertà e democrazia.
Questa è l’ultima occasione: o si fanno le riforme o facciamo un casino.
Non so cosa vuole la sinistra, noi siamo pronti. Se vogliono fare gli scontri io ho trecentomila uomini sempre a disposizione, se vogliono accomodarsi.
Abbiamo 300mila uomini, 300 mila martiri, pronti a battersi. E non scherziamo… mica siamo quattro gatti. Credete che avremmo difficoltà a trovare gli uomini? Verrebbero giù dalle montagne…’

Effettivamente Alemanno aveva ragione quando parlava del problema sicurezza.

http://www.corriere.it/politica/08_aprile_29/bossi_sinistra_fucili_ccba1acc-15d4-11dd-acde-00144f02aabc.shtml

C’è un nuovo sindaco a Roma e appena dopo la sua vittoria subito i suoi perdono un po’ i freni inibitori.
Da ricordare i ragazzi che sul balcone dove era appesa l’insegna dei tassisti romani inneggiavano al duce e quel signore che inutilmente cercava di far abbassare loro le braccia tese nel saluto romano, non per via di Fiuggi ma per via del fatto che c’erano le televisioni. Naturalmente parlava di quelle straniere, dato che quelle italiane sono tutte nelle mani del capo. Ma i media stranieri hanno fatto in tempo a riprendere il tutto e scrivono comunque, come una sola voce, che Roma ha un Sindaco post-fascista.
Da ricordare il signore che dice ‘è finita la pacchia’, sperando con tutto l’ottimismo possibile che questo non voglia significare ‘è finita la vostro pacchia e adesso comincia la nostra’.
Da ricordare le bandiere di Forza Nuova e della R.S.I. belle in vista alla manifestazione, nostalgici che Gasparri ha sempre detto di non tollerare ma i cui voti di certo non puzzano.
E Gasparri, sì, Gasparri, che si presenta dicendo ‘ora disinfestiamo le piazze’ e le voci che al suo comparire gli gridavano ‘Rai Tre sul satellite’. Non c’è Fiuggi che tenga, sono sempre gli stessi a cui piace la democrazia sono quando comanda uno solo. Come fare andare d’accordo tutto questo con Alemanno che dice ‘Voi che mi avete sostenuto aiutatemi ora a mostrare che questa è una vittoria di tutta Roma, non solo nostra’, lo sanno solo loro.
Da ricordare l’impagabile manifesto che troneggiava sopra tutto e tutti: ‘Walter Santo subito: con le primarie ha fatto cadere il governo Prodi, con le politiche ha cacciato i comunisti dal Parlamento. candidando Rutelli ha perso Roma’, giusto per ricordare l’impegno di Veltroni per la vittoria del centro-destra in Italia.
Per completezza voglio ricordare che l’alternativa ad Alemanno era un signore che gioca a fare l’eterno ragazzo, che prima fu cattolico e poi anticlericale e poi fu Radicale e lottò per i gay e poi fu Verde e poi fu amico di Craxi e poi passò a Mario Segni e poi passò al PDS e poi tornò cattolico e se la prese coi gay e gestì l’Agenzia per il Giubileo e poi, prefigurando il Walter, regalò l’Italia al buon Cavaliere nel 2001 e poi il resto lo sapete.

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/saluti-romani-alemanno/1.html
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/04/29/046festa.html
http://www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=12079&cat=politica
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/15/cazzullo.shtml

Il 24 marzo 1944 le truppe della Germania nazista massacrarono 335 civili italiani presso le cave della Via Ardeatina, come gesto di rappresaglia.
Notte, domenica scorsa, Ostia. Un gruppo di ignoti ha distrutto una lapide commemorativa delle vittime dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, completando l’opera con una scritta a vernice che recitava: ‘Il popolo di Ostia inneggia al Duce. Onore alla R.S.I.’.

http://roma.repubblica.it/dettaglio/Ostia-distrutta-targa-delle-Fosse-Ardeatine/1451746?ref=rephp

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. strano paese davvero: sopravvive con le tasse dei lavoratori dipendenti e i lavoratori dipendenti votano per chi rappresenta i loro datori di lavoro, ossia gli evasori fiscali. forse perchè non sanno più individuare chi dovrebbe rappresentarli, ammesso che esista.

    se vince la pdl festeggia la destra. se avesse vinto il pd la sinistra non avrebbe avuto niente da festeggiare, se non lo scampato pericolo di un berlusconi tris. ho sbagliato: le ali estreme non sono scomparse, è scomparsa solo quella sinistra, un po’ autodistrutta, un po’ ben servita da tre reti di propaganda 24 ore su 24, in compenso l’altra gode di uno stato di salute che non aveva da 60 anni o giù di lì.

    Sandro Taliani

    2 maggio 2008 at 3:06 pm

  2. Non so, dicono che la gran parte del voto dei lavoratori dipendenti sia andato al PD o giù di lì, mentre il voto del PDL venga da imprenditori, eccetera. Lì’ho letto da qualche parte nei giorni scorsi, ma mi sembra una analisi un po’ semplicistica. Io conosco gente che corrisponde perfettamente alla descrizione che hai scritto e che non capisce l’assurdità del paradosso che si porta dentro, ma a loro non interessa, tanto ‘sono cavoli di chi viene dopo di me’ (cito alla lettera). Bravi, proprio bravi.

    Se avesse vinto il PD, Veltroni avrebbe avuto comunque la Sinistra contro. Mentre il PDL vincente ha comunque la Destra dalla sua parte. In ogni modo, un bel Paese davvero.
    Vogliono tutti un’Italia più pulita ma la scopa e lo straccio devono prenderlo sempre gli altri, dicono di essere i migliori, ma sono come gli altri (vedi i fatti di Verona e le discariche abusive, che stanno anche da loro).

    nevevalenti

    5 maggio 2008 at 11:06 pm

  3. non lo so di certo ma credo che se ognuno votasse chi dovrebbe a rigor di logica, per berlusconi non ce ne sarebbe. i lavoratori dipendenti sono milioni, gli imprenditori non credo. certo si dovrebbero aggiungere i professionisti, i commercianti e gli artigiani ma sarebbero sempre meno numerosi. comunque sono solo chiacchiere teoriche. nella realtà le cose stanno come stanno. una cosa non capisco: voto berlusconi perchè me ne frego di chi viene dopo. a parte che può dirlo solo chi non ha figli ma perchè? forse i danni nell’immediato sono trascurabili?

    in ogni caso se hai visto su report cosa hanno combinato le giunte di centrosinistra a roma negli ultimi 15 anni ti chiedi: è davvero “qualunquista” chi dice che tanto sono tutti uguali e rubano tutti allo stesso modo?
    fossi più giovane e soprattutto senza legami emigrerei immediatamente e non lo escludo ancora del tutto :D

    Sandro Taliani

    6 maggio 2008 at 2:36 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: