UN BLOG IN PIÙ NELLA RETE

Il blog di Neve Valenti – Reloaded

Noi, le patatine e la morte

with 3 comments

Anno Zero

La politica finge di ignorare l’antipolitica di Grillo e lo fa pure male.
Fa finta di niente e contemporaneamente cerca disperatamente di svecchiare le liste arruolando giovani, cercando di mostrare al popolo votante la volontà di dare sangue nuovo al vecchio sistema corrotto. Sarò pure cinica, ma mi sembra soltanto una enorme operazione di facciata.
Il problema, potrò anche sbagliarmi, è che questi giovani candidati sono a grandi linee classificabili in tre categorie.
I gruppi più consistenti sono composti da quelli che provengono da famiglie da sempre a stretto contatto con il ‘vecchio sistema’ e da giovani senza volontà propria. Nessuno tra questi farà qualcosa di diverso da quello che hanno fatto le salme che li hanno preceduti, un po’ perché troppo collusi col loro modo di fare e un po’ perché placidamente pilotati dall’alto.
Poi ci sono i puri, quelli che ci credono veramente e che proveranno ad agire in modo nuovo. La dico grossa se penso che la vita verrà resa loro molto difficile?

La politica finge di ignorare l’antipolitica di Grillo e lo fa pure male.
Ieri sera, durante la trasmissione televisiva di Santoro, hanno fatto sentire l’intervento dove Beppe Grillo, per stigmatizzare modelli produttivi ed economici sballati, prende ad esempio il caso delle patatine Pai che nascono in Germania, vengono portate in Sicilia per essere lavate, tornano in Germania per essere tagliate, vanno in Svizzera per essere fritte e infine arrivano in Liguria per essere confezionate.
La soluzione per evitare che centinaia di TIR vadano su e giù per l’Europa ad inquinare inutilmente sarebbe quella di sviluppare una economia che eviti tutte questi assurdi trasferimenti, che parta dal locale.
Il buon Franceschini, presente in studio, non ha capito o non ha voluto capire la tesi e ha detto serenamente che il trasporto su gomma è sì inquinante, e quindi le patatine Pai dovrebbero andare in treno invece che in Tir.
Non c’è stato nessuno che abbia detto una frase anche lontanamente simile a ‘non è questo il punto’. Neppure Flavia D’Angeli, che a rigor di logica o magari solo per affinità avrebbe potuto farlo.
Sia detto con tutto il rispetto che le porto.

La politica finge di ignorare l’antipolitica di Grillo e lo fa pure male.
Berlusconi e Casini dicono che gli Italiani sono stati avventati nel dire di no al nucleare e il buon Cavaliere dichiara che, appena vincerà, annullerà quel referendum e farà ripartire i progetti di centrali nucleari in Italia.
A parte che per costruire una centrale nucleare ci vogliono, come giustamente ricorda Grillo, molti più anni di quanto possa durare una legislatura intera o anche un pezzetto solo. A parte che il nucleare è ancora un palliativo, come votare Veltroni per non votare il buon Silvio in mancanza di meglio, ed è una tecnologia vecchia, anche questa, alla quale Francia ed altri ricorrono perché attualmente purtroppo non c’è di meglio. A parte che data la situazione mondiale sarebbe meglio per tutti, non solo per l’Italia, destinare molte più risorse alla ricerca e avere il coraggio di spezzare i ricatti che legano la politica ai giganti dell’economia.
A parte queste e altre cose, mi sembra che una centrale nucleare per funzionare abbia bisogno di notevoli quantità di acqua, necessaria per assorbire il calore prodotto.
Lo sanno tutti che l’altra grave emergenza che l’umanità dovrà affrontare, oltre a quella dell’energia, sarà quella della carenza di acqua e qui mi fermo, non voglio fare battutacce.
Solo mi piacerebbe che chi di dovere ci arrivi da solo.

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. concordo pienamente sull’operazione di facciata, difficile pensare che sia qualcosa di diverso.

    su franceschini che vuole far viaggiare le patatine in treno, magari ad alta velocità, ho notato anche io che non aveva afferrato il nocciolo del problema. sia che lo abbia fatto di proposito, sia che non abbia capito, è piuttosto grave e conferma tristemente come a questi politici sfugga la vera essenza dei problemi.

    il nucleare è una cosa che mette i brividi e a quanto pare non risolve molto neanche a lungo termine quindi come sopra. ha ragione grillo, non hanno idee ad ampio respiro, non sanno neanche riconoscere i problemi, figuriamoci che soluzioni possono proporre. è qualunquismo? può darsi ma ultimamente ne è affetto soprattutto chi più si interessa di politica

    Sandro Taliani

    1 aprile 2008 at 4:55 pm

  2. Quanto più siamo in campagna elettorale, quanto più questi amabili signori ammiccano a un qualunquismo ancora più surreale di quello che gira tra noi carne da urna. Vuoi perché devono fare contenti tutti, vuoi perché spesso sembrano essere paradossalmente più disinformati di noi.
    Non viviamo nello stesso mondo, credo. :/

    nevevalenti

    2 aprile 2008 at 6:20 pm

  3. credo che vivere con 15mila euro mensili più extra sia già sufficiente per sentirsi in un altro mondo e vedere lontanissima la realtà di cui si riempiono la bocca in campagna elettorale.
    mia madre si è vista ridotta la pensione da 540 a 440 euro mensili perchè cumulandola con quella di mio padre superavano i 1000 euro. le è stato detto che avrebbero dovuto separarsi per continuare a prendere “certe cifre”. stiamo parlando di gente che ha iniziato a lavorare ancor prima dell’adolescenza ed ha smesso ben oltre i 60 anni. nonostante tutto andranno a votare, come sempre per i “comunisti”, perchè ancora credono che sia un dovere farlo

    Sandro Taliani

    3 aprile 2008 at 8:53 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: