UN BLOG IN PIÙ NELLA RETE

Il blog di Neve Valenti – Reloaded

Sparafucile

leave a comment »

‘Se la Lombardia chiude i rubinetti l’Italia muore in cinque giorni perché vivono con i soldi dei lombardi. I lombardi non hanno mai tirato fuori i fucili ma per farlo c’è sempre la prima volta.’
(Umberto Bossi, 25 Agosto)

Caro Signor Bossi, prima si mette in testa che la sua parabola è finita e meglio sarà per tutti, compresi i suoi quattro (e)lettori (non si offenda: ho citato il Manzoni, era lombardo, no?).
Lei è scandalizzato dallo ‘stato delinquenziale’ del quale fa parte e nel quale è stato maggioranza di governo fino a pochi anni fa; lei è schifato da ‘Roma ladrona’, ma è lì che sguazza da vent’anni.
Lei è talmente schifato da questo sistema corrotto che oggi incita le folle allo sciopero fiscale.
Ma vorrei domandarle: come farà poi, senza soldini pubblici, a mantenere il tenore di vita suo e di tutta la sua famiglia?
Caro Signor Bossi, ma a lei non interessa, lei vuole di più.
Lei vuole l’odio sociale, lei vuole la guerra civile, lei vuole uno contro l’altro, come se di violenza non ce ne fosse già abbastanza in italia e nel mondo, oggigiorno (legga i giornali, qualche volta. In Senato sono addirittura gratuiti).
Caro Signor Bossi, lei è un eversivo e se fosse stato qualcun altro a dire una bestialità del genere, già sarebbe davanti ai giudici per istigazione al terrorismo.
Ma lei è il ‘senatur’, lei ha tutti i privilegi di ‘Roma ladrona’, e nessuno potrà dirle nulla.
I suoi alleati, che lei tiene con il guinzaglio perché sanno che senza il suo misero 10 per cento sarebbero ancor meno di quel che sono, tossicchiano e la giustificano: ‘è un cane che abbaia ma non morde’.
E se fosse stato qualcun altro a dire una cosa anche lontanamente simile? Avrebbero avuto la stessa timida reazione i suoi alleati?
E poi, Caro Signor Bossi, un’ultima cosa: legga i libri, oppure se li faccia leggere da qualcuno. Se proprio vuole istigare le folle, prenda esempio dal signor Berlusconi, guardi com’è molto più bravo di lei a creare l’odio sociale.
Infatti non bisogna aizzare i propri, ma offendere gli avversari affinché attacchino i propri, per uscirne puliti e poter dire ‘hanno iniziato loro’.

Questa è la misura della politica italiana, questa è l’unica cosa che sa fare: spargere odio, favorire l’estremismo, farci scannare l’un l’altro.
Perché non ha argomenti, conta solo l’avidità.

Articoli:
http://www.adnkronos.com/IGN/Politica/?id=1.0.1242329698
http://www.repubblica.it/2007/08/sezioni/politica/bossi-milano-capitale/bossi-26ago/bossi-26ago.html
http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo376693.shtml

Sparafucile

Nell’immagine: un eversivo, tale Josif Vissarionovic Džugašvili detto Stalin, da giovane (cliccare per ingrandire).

Written by nevevalenti

28 agosto 2007 a 11:28 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: